INGREDIENTI | 2 persone
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti
• 140g spaghetti di Gragnano
• 150g pomodori a grappolo
• 150g pomodori ciliegino
• 5 pomodori secchi sott’olio Alicos
• 1 scalogno piccolo
• 3 cucchiai colatura di alici
• 2 cucchiai olio extravergine di oliva
• q.b. timo
• q.b. erbe provenzali in polvere
• q.b. basilico
• q.b. sale
Prendete i pomodori a grappolo, lavateli e tagliateli a metà eliminando un po di semi . Mettete una padella
sul fuoco e quando è bella calda inserite i pomodorini con il lato tagliato verso il basso. Condite con un
cucchiaio di olio, del sale e il timo e l’erba provenzale. Lasciateli 5 minuti da un lato quindi girateli dal’altro
lato e lasciateli cuocere altri 5 minuti. In un altra padella versate l’altro cucchiaio di olio e lo scalogno tritato
e lasciatelo rosolare quindi unite la colatura di alici, i pomodori secchi tagliati a tocchetti e quelli ciliegino
tagliati a metà. e lasciate cuocere 5 minuti. Cuocete in gli spaghetti colateli e versateli nella padella con i
pomodori . Unite anche quelli arrostiti quindi mantecate il tutto e servite. La colatura di alici è il liquido che
cola dalle botti in legno dove, da antica maniera, sono pressate sotto sale le acciughe. Di colore ambra, dal
sapore esplosivo che profuma di mare e pesce allo stato puro, è un prodotto ideale per condire la pasta o
nella mantecatura di un risotto di pesce. Nelle tradizioni marinare la Colatura era un prodotto “povero”, ed
era la maniera più semplice per condire con gusto un piatto di spaghetti. Oggi è stata riscoperta ed è
diventata un prodotto molto ambito e ricercato.