fbpx

Prìncipi di Butera

Read It in: Inglese Spagnolo

Il Feudo

Il Feudo Prìncipi di Butera si trova in provincia di Caltanissetta, nel cuore della Sicilia, oggi una delle regioni più interessanti d’Italia per le sue potenzialità in ambito vitivinicolo, in particolare grazie alla produzione di prestigiosi vini rossi. La tenuta si estende nelle antiche terre del Feudo Deliella e comprende 320 ettari di terra, di cui oltre 170 vitati con nuovi impianti. Il terroir è esclusivo, grazie al clima caldo e arido, che ottimizza lo sviluppo e la perfetta maturazione delle uve, alla brezza marina, che infonde il suo influsso benefico sui vigneti, ed infine alla luce calda e forte, tipica della zona sud dell’isola. La famiglia Zonin, proprietaria del Feudo Prìncipi di Butera dal 1997, oggi si impegna ad esaltare questa terra unica, ricca di sole e di profumi, producendo vini di classe mondiale che esprimono tutta l’anima e la forza della Sicilia.

Storia

La storia del Feudo Prìncipi di Butera è profondamente legata a quella millenaria della Sicilia. Infatti, l’antica Trinacria, per la sua posizione geografica, è stata crocevia di tutte le civiltà del Mediterraneo. Il nome Butera pare derivare dal re Bute, il primo dei re dei Siculi, che, insieme ai Sicani ed ai coloni Greci, abitarono anticamente l’eccezionale territorio strategico della Sicilia centro meridionale. Nell’854 d.C. iniziò l’invasione dei Saraceni, di cui seguì la cacciata nel 1089, per mano del normanno Ruggero d’Altavilla.
Successivamente, la storia del Principato è stata caratterizzata dal susseguirsi di tre grandi casati: Santapau, Bracinforte e Lanza. Primi tra tutti i Santapau, che, dopo due secoli di dominio, cedettero il Feudo ai Bracinforte, nobile famiglia di origine piuacentina tra le piuù importanti nella storia siciliana. Con il matrimonio tra Stefania Bracinforte e Giuseppe Lanza, si riunirono in una sola casata decine di feudi e migliaia di ettari di terreni. Inoltre, nel 1895, Nicolò di Francesco di Girolamo Lanza, acquisì anche il titolo di Principe di Deliella e, nel secolo scorso, i Savoia costituirono il Principato Deliella proprio sulle stesse terre che oggi rappresentano i confini del feudo.

I vigneti

I vigneti del Feudo Prìncipi di Butera godono l’influenza di particolari condizioni pedoclimatiche. Anzitutto la radiazione solare, per un numero di ore nel corso dell’anno che non ha eguali nell’ambito dell’intera fascia a clima temperato. In secondo luogo, il microclima è ottimo, grazie alle brezze marine e dalla vicinanza del Monte Dessueri. Inoltre, il sistema di irrigazione ausiliario, di cui è dotata la tenuta, permette di mantenere efficiente l’apparato fogliare delle viti, portando a perfetta maturazione le uve. I vigneti sono situati su rilievi collinari, con altitudine media tra i 250 m e i 350 m sul livello del mare, da cui distanziano solo per 10 Km e sono radicati su terreni di origine calcarea e ricchi di scheletro. Infatti, il suolo di colore bianco induce alla vite il corretto equilibrio vegeto-produttivo. Inoltre, il sistema di allevamento della vite utilizzato è quello del cordone speronato basso, con una densità di 5.000 ceppi per ettaro. In aggiunta, ogni pianta produce mediamente 1,2 – 1,4 kg di uva.

La Cantina e il Wineshop

La nuova cantina interpreta alla perfezione i valori della tenuta Feudo Prìncipi di Butera. Armoniosamente inserita nel contesto architettonico e naturalistico, è stata concepita per operare esclusivamente sulle modalità di vinificazione nel rispetto della materia prima e rappresenta un connubio perfetto tra tradizione, modernità ed efficienza. È qui che, grazie alla sensibilità ed all’esperienza dell’enologo, le uve vengono trasformate in vini di eccellenza. Essi vengono affinati, assicurandogli un adeguato riposo a temperatura costante in preziose botti di rovere di Slavonia da 30 ettolitri, oltre che in tonneaux da 350 litri di pregiato rovere francese.

Tutte le aree della cantina sono aperte al pubblico: l’area di vinificazione, di stoccaggio, imbottigliamento ed affinamento dei grandi vini rossi. Le visite si possono organizzare contattando il personale dell’ospitalità della tenuta. Inoltre, il Feudo Prìncipi di Butera dispone di un Wineshop dove è possibile degustare e acquistare i vini e l’olio extra vergine d’oliva prodotti nella tenuta. L’accogliente enoteca è interamente rivestita in legno e comprende un piccolo museo della tradizione vinicola, che mostra gli antichi attrezzi da lavoro, ed una galleria di quadri di noti pittori siciliani, tra cui Pippo Madè.

  • Cabernet Sauvignon – PRINCIPI DI BUTERA

    12.00
    Acquista ora
  • Chardonnay – PRINCIPI DI BUTERA

    11.50
    Acquista ora
  • Deliella – PRINCIPI DI BUTERA

    33.50
    Acquista ora
  • Grillo – PRINCIPI DI BUTERA

    11.00
    Acquista ora
  • Insolia – PRINCIPI DI BUTERA

    11.00
    Acquista ora
  • Merlot – PRINCIPI DI BUTERA

    12.00
    Acquista ora
  • Neroluce – PRINCIPI DI BUTERA

    10.00
    Acquista ora
  • Olio E.V.O. – PRINCIPI DI BUTERA

    16.90
    Acquista ora